INAIL CIVA

NUOVO APPLICATIVO CIVA DI INAIL

è attivo il nuovo applicativo CIVA di INAIL per la gestione informatizzata dei servizi di certificazione e verifica di impianti ed attrezzature.

Dal giorno 27 maggio 2019 è attivo il nuovo applicativo telematico CIVA, ideato da INAIL per la gestione informatizzata dei servizi di certificazione e verifica di impianti e attrezzature. Numerosi servizi inerenti le tematiche sopra citate dovranno, quindi, ora essere richiesti esclusivamente on-line. Alcuni esempi sono: denuncia di impianti di messa a terra; denuncia di impianti di protezione da scariche atmosferiche; messa in servizio e l’immatricolazione delle attrezzature di sollevamento; messa in servizio e l’immatricolazione degli ascensori e dei montacarichi da…

legionella

LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE DELLA LEGIONELLA NELLE TORRI DI RAFFREDDAMENTO

ATS di Brescia, congiuntamente all’Associazione Industriale Bresciana e ad ANIMA - Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica varia e affine, ha recentemente pubblicato il documento “LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE DELLA LEGIONELLA NELLE TORRI DI RAFFREDDAMENTO”.

La finalità del documento, come illustrato nelle premesse, è quella di “fornire informazioni e indicazioni per minimizzare e mantenere sotto controllo la contaminazione da Legionella nei sistemi di raffreddamento per evaporazione (torri di raffreddamento e condensatori evaporativi)”. Come è noto, il batterio della Legionella vive in ambienti umidi (piscine, vasche e docce, boiler, serbatoi d’accumulo, impianti di condizionamento). Alcuni fattori come acque stagnanti e temperature comprese tra i 25° e i 45°, inoltre, ne favoriscono…

MUD 2019 impianti per rifiuti sottoprodotti

MUD 2019: NUOVO MODELLO, NUOVA SCADENZA

Sul Supplemento Ordinario alla G.U. n. 45 del 22 febbraio 2019 è stato pubblicato il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 24 dicembre 2018 “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2019.”Il Decreto contiene il modello e le istruzioni per la presentazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD 2019), che sostituiscono integralmente la versione dell’anno 2017.La novità principale di quest’anno è che cambiano i termini per la presentazione del modello MUD…

Monitoraggi Ambientali

Emissioni in atmosfera, novità da Regione Lombardia

Importanti delibere da Regione Lombardia per emissioni in atmosfera da attività ad inquinamento scarsamente rilevante ed attività in deroga

A fine dicembre, Regione Lombardia ha emanato due importanti Delibere che introducono novità in tema di emissioni in atmosfera. In particolare, i due atti cui si fa riferimento, sono: D.g.r. 11 dicembre 2018 – n. XI/982. Disciplina delle attività ad inquinamento scarsamente rilevante ai sensi dell’art. 272, comma 1, del d.lgs. n. 152/06 «Norme in materia ambientale» collocate sul territorio regionale D.g.r. 11 dicembre 2018 – n. XI/983. Disciplina delle attività cosiddette «In Deroga» ai…

bonifica ambientale siti contaminati

Bonifiche di siti contaminati

Una nota esplicativa del Ministero dell'Ambiente in relazione alla gestione dei procedimenti di bonifica.

In considerazione delle numerose richieste di chiarimenti ed interpretazioni pervenute in relazione alla gestione dei procedimenti di bonifica, il ministero dell’Ambiente ha fornito delucidazioni finalizzate a definire un indirizzo comune su alcuni temi e garantire omogenei livelli di tutela ambientale e sanitaria sul territorio nazionale (rif.Prot.0001495.23-01-2018). Obblighi del proprietario non responsabile della contaminazione e onere probatorio. Relativamente agli obblighi del proprietario, la nota del Ministero evidenzia che: la normativa di riferimento specifica in modo dettagliato…

car-fluff

END OF WASTE – CESSAZIONE DELLA QUALIFICA DI RIFIUTO PER IL CAR-FLUFF

Pubblicata la circolare del ministero dell’Ambiente in merito alla cessazione della qualifica di rifiuto del “Car-fluff” rendendolo ammissibile alla produzione del CSS-combustibile per i cementifici.

Il 29 marzo 2018 è stata diramata dal Ministero dell’ambiente la Circolare n.4843 che fornisce chiarimenti interpretativi al DM n.22 del 14/02/2013, il quale definisce i criteri “End of Waste” da rispettare affinché tipologie di combustibile solido secondario (CSS) cessino di essere qualificate come rifiuto. Finalità della circolare è fare chiarezza definitiva rispetto al Decreto, che aveva autorizzato l’utilizzo del combustibile da rifiuti CSS in cementifici e centrali termoelettriche: “Il car-fluff (codice CER 19 10…

end of waste

END OF WASTE: COMPETENZA DELLO STATO LA CESSAZIONE DI QUALIFICA COME RIFIUTI

La sentenza del Consiglio di Stato n.1129 del 28/02/2018 ha sancito che spetta solo allo Stato (con il Ministero dell’Ambiente) il potere di stabilire cosa possa essere qualificato come “End of Waste”, cioè materiale non più considerato come rifiuto in quanto oggetto di trattamento e recupero differenziato.

La definizione di cessazione della qualifica di rifiuto è stabilita dall’art. 6 della Direttiva 2008/98/CE Rifiuti: gli Stati membri possono inoltre decidere (in assenza di categoria specifica comunitaria) caso per caso se un determinato rifiuto possa essere qualificato come EoW. Sono esclusi dal processo enti e/o organizzazioni interne allo Stato, quali le Regioni, in quanto il riferimento normativo della Direttiva va all’intero territorio di uno Stato membro. Questo il nodo su cui si sviluppa la…

due diligence hse due diligence ambientale

DUE DILIGENCE HSE

Uno strumento di management aziendale avanzato finalizzato all’analisi del valore di un’azienda a fronte di acquisizione o investimento

La Due Diligence HSE (Health, Safety and Environment, ossia Ambiente, Igiene e Sicurezza), anche conosciuta come Due Diligence Ambientale, è un processo di indagine finalizzato all’analisi del valore di un’azienda a fronte di acquisizione o investimento. Si tratta di un’attività multidisciplinare ed integrata, orientata all’esatta valutazione degli immobili e/o della gestione di attività oggetto di transazione, attraverso opportune verifiche ambientali e di gestione delle pratiche di igiene e sicurezza. Una procedura di Due Diligence si…

territorio via vas processi autorizzativi SUAP

Attività produttive. In crescita le pratiche presentate attraverso lo sportello unico (SUAP)

L’accordo tra ANCI e UnionCamere siglato lo scorso anno ha portato ad un deciso incremento degli adempimenti svolti dagli imprenditori nel 2017 per l’avvio e l’esercizio d’impresa attraverso la piattaforma on-line.

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) è l’unico soggetto pubblico di riferimento per i procedimenti amministrativi riguardanti l’avvio e l’esercizio di attività produttive. Come costituito all’art. 2 del D.P.R. n° 160/2010, esso rappresenta l’unico punto di accesso per l’impresa in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti la sua attività produttiva: azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività. La semplificazione di un…

rumore antropico

Rumore antropico da un bar con tavolini esterni. Come quantificarlo?

Estratto dal Contributo presentato al Convegno Nazionale AIA (Associazione Italiana di Acustica) che si è svolto a Pavia il 7-9 giugno 2017

Nell’ambito di una CTU, condotta per il Tribunale Civile, riguardante un contenzioso per disturbo sonoro da rumore antropico generato dall’attività di un bar con plateatico esterno, si è posta una problematica specifica. La particolarità del caso è dovuta al fatto che, non essendo presenti impianti di diffusione musicale, né altre tipologie di sorgenti sonore connesse ad impianti fissi, i livelli sonori sono determinati quasi esclusivamente dal numero e dal tono di voce degli avventori presenti…