I soggetti titolari di un atto di concessione a derivare autonomamente acqua pubblica (quali pozzi, sorgenti o corsi idrici superficiali) sono tenuti al pagamento di un canone annuo per l’uso delle acque prelevate. Si ricorda che questo adempimento non riguarda il caso di fornitura idrica tramite acquedotto. Il versamento dei canoni per l’uso dell’acqua pubblica in Regione Lombardia è disciplinato dall’articolo 6 della legge regionale 29 giugno 2009, n. 10 e s.m.i. Gli importi unitari dei canoni demaniali per l’uso delle acque pubbliche per l’anno 2014 sono stati resi noti con il D.d.s. 6 dicembre 2013 n. 11712 pubblicato sul B.U.R.L. (Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia) Serie Ordinaria n. 50 del 13 dicembre 2013. Il canone demaniale per l’uso dell’acqua è annuo ed anticipato, l’obbligo al pagamento si origina al 1 gennaio dell’anno di riferimento. Le somme dovute devono essere corrisposte in un’unica soluzione anticipatamente entro il 31 MARZO 2014 Il…

...Continua a leggere...