Lavori verdi: dall’UE una guida per i rischi lavorativi emergenti

La cosiddetta “economia verde”, associata a una forte innovazione e alla creazione di nuove professionalità e tipologie lavorative, porterà inevitabilmente alla nascita di nuovi rischi lavorativi, che dovranno essere, anch’essi, valutati dal datore di lavoro, e oggetto di adeguate misure di prevenzione e di sicurezza. In questa ottica, dobbiamo segnalare un’utile monografia edita dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA): “Lavori verdi e sicurezza e salute sul lavoro”, ovvero “Previsione dei…

Bando Fondimpresa per formazione in tema di salute, sicurezza e ambiente

Pubblicato da Fondimpresa il nuovo bando per la formazione dei lavoratori su temi di salute, sicurezza sul lavoro e tematiche ambientali. L’obiettivo è quello di favorire la formazione non obbligatoria su temi di significativa importanza ed attualità. Sono, quindi, disponibili fondi , a partire dal 18 marzo 2013 e fino ad esaurimento per formare i lavoratori dipendenti delle aziende che intendono aderire a questa opportunità. EST è società altamente qualificata ed ha maturato negli anni un’approfondita…

Gestione dei rifiuti: i ruoli e la responsabilità CONDIVISA

In data 10 aprile 2012 è stata pubblicata la sentenza della Corte di Cassazione Penale Sez. III, n. 13363 (Ud. 28 feb. 2012) avente per tema la gestione dei rifiuti e la responsabilità condivisa.

In particolare, la sentenza cita, con riferimento agli artt. 188, 193 e ss. Del D.Lgs. 152/2006, che “tutti i soggetti che intervengono nel circuito della gestione dei rifiuti sono responsabili non solo della regolarità delle operazioni da essi stessi posti in essere, ma anche di quelle dei soggetti che precedono o seguono il loro intervento mediante l’accertamento della conformità dei rifiuti a quanto dichiarato dal produttore o dal trasportatore, sia pure tramite la verifica della…

Formazione: una risorsa per aziende e amministrazioni

Lavoratori ben preparati e addestrati possono contribuire alla performance aziendale, riducendo la frequenza e la gravità degli infortuni. Obblighi legislativi sempre più stringenti, in attesa dell’emanazione degli ufficiali “requisiti minimi” previsti dal Decreto 81/2008.

Una grande risorsa per migliorare la performance aziendale, e una grande opportunità per ridurre tutti i costi legati agli infortuni, alle malattie professionali e all’assenteismo in genere. Tutto questo, e probabilmente anche di più, è possibile ottenerlo con una “adeguata e sufficiente” attività di formazione rivolta ai lavoratori, sia pubblici che privati, ricordando che col termine di “formazione” s’intende l’insieme delle azioni volte a fornire al lavoratore “tutte” le conoscenze necessarie per fargli svolgere, con…