isi 2016
Finanziamenti alle imprese in materia di sicurezza: al via il Bando INAIL “Isi 2016”
Messi in campo 245 milioni di euro che, a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa, verranno erogati secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande

Anche quest’anno l’INAIL ripropone il “ bando isi 2016 ”, ovvero finanziamenti in conto capitale, a fondo perduto, delle spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, anche a favore di imprese individuali.

Complessivamente, sono messi a disposizione circa 245 milioni di euro, fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Nel dettaglio, sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:
1.    Progetti di investimento
2.    Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
3.    Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
4.    Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

…Continua a leggere…

prodotti chimiciIn occasione della celebrazione della prossima “Giornata mondiale della salute e sicurezza sul lavoro”, prevista per il 28 aprile 2014, l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) ha pubblicato il rapporto “Salute e sicurezza nell’utilizzo di prodotti chimici sul lavoro”, con il quale viene esaminata la situazione relativa all’utilizzo dei prodotti chimici sul lavoro e il loro impatto sui luoghi di lavoro e sull’ambiente.

Il rapporto affronta anche le strategie messe in atto a livello nazionale e internazionale nel settore della sicurezza chimica, fornendo elementi di valutazione e programmazione utili anche a livello di impresa, al fine di garantire una gestione razionale dei prodotti chimici sui luoghi di lavoro.

Per scaricare il volume, cliccare qui

Nella seduta del 28 novembre 2012, la “Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro” ha approvato il Manuale operativo “Metodologie e interventi tecnici per la riduzione del rumore negli ambienti di lavoro”.

Uno strumento di lavoro all’insegna della praticità e concretezza, con l’obiettivo di contrastare la diffusione delle ipoacusie, ovvero una delle tecnopatie che maggiormente interessa il mondo del lavoro, in un gran numero di comparti produttivi.

Nel concreto, il Manuale operativo mette a disposizione di tutti i soggetti interessati informazioni, metodologie e interventi utili per garantire il pieno controllo del rischio rumore, con un notevole livello di approfondimento tecnico e scientifico.

Per scaricare il documento (complessivamente oltre 350 pagine) cliccare sui collegamenti sottostanti:

Per un dettaglio delle attività svolte da EST in questo settore, visita anche: Servizi – Acustica Ambientale