Con un comunicato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 285 del 06 dicembre 2012, è stato ufficializzato il Decreto Interministeriale del 30 novembre 2012, di recepimento delle “Procedure standardizzate di effettuazione della valutazione dei rischi” di cui all’articolo 29 comma 5 Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n.81, ai sensi dell’articolo 6 comma 8 lettera f) del medesimo decreto legislativo. Questa procedura di valutazione dei rischi dovrà essere utilizzata dalla imprese fino a 10 lavoratori, in sostituzione delle precedente “autocertificazione dei rischi”. Inoltre, tale procedura potrà essere utilizzata anche dalle imprese fino a 50 lavoratori, con una oggettiva semplificazione e riduzione dei costi. La procedura, sostanzialmente strutturata in tabelle, si articola in quattro fasi logiche e successive: descrizione dell’azienda, del ciclo lavorativo e delle mansioni; identificazione dei pericoli presenti in azienda ; valutazione dei rischi associati ai pericoli identificati e individuazione delle misure di prevenzione e protezione attuate; definizione del programma di…

...Continua a leggere...

Improvvisa e per certi versi inaspettata accelerazione in materia di valutazione dei rischi per le imprese che occupano fino a 10 lavoratori, di cui ci siamo occupati in un  precedente approfondimento, al quale rimandiamo per un inquadramento della tematica. A fronte della prevista scadenza del 30 giugno 2012, oltre la quale non sarebbe più stato possibile eseguire l’autocertificazione dei rischi, dobbiamo segnalare il Decreto Legge n. 57 del 12 maggio 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 111 del 14 maggio 2012 e immediatamente esecutivo, che, all’articolo 1 comma 2, al fine di “consentire la definizione delle procedure standardizzate di valutazione dei rischi di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f)” del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81, proroga il citato termine del 30 giugno 2012 “Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di  entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f),…

...Continua a leggere...

Si avvicina un’altra importante scadenza in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, prevista dal Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81: dal primo luglio 2012, le imprese fino a 10 lavoratori non potranno più semplicemente “autocertificare” l’avvenuta effettuazione della valutazione dei rischi, ma dovranno redigere un vero e proprio “Documento di Valutazione dei Rischi” (in sigla DVR). La tematica, tuttavia, non può ritenersi chiara e definita. Se è vero che l’articolo 29 comma 5 del citato decreto prevede che “I datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori effettuano la valutazione dei rischi di cui al presente articolo sulla base delle procedure standardizzate di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f). Fino alla scadenza del diciottesimo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 30 giugno 2012, gli stessi datori…

...Continua a leggere...