acque derivate

Anche quest’anno ricordiamo che  entro il 31 marzo è necessario provvedere ad alcuni adempimenti in tema di gestione delle acque derivate. In particolare:

  • i soggetti che derivano acque pubbliche (da pozzo, sorgente o corso d’acqua superficiale) per uso connesso ad attività aventi fini di lucro sono tenuti a presentare la denuncia annuale delle acque derivate nel 2016 alla Provincia entro il cui territorio ricadono le opere di presa.
    La denuncia delle misurazioni delle portate e dei volumi di acqua derivata deve essere effettuata tramite la modulistica apposita, disponibile sul sito internet Provincia di Bergamo
    E’ inoltre possibile inviare la modulistica all’indirizzo PEC protocollo@pec.provincia.bergamo.itutilizzando per la spedizione esclusivamente un indirizzo PEC.
  • i soggetti titolari di un atto di concessione a derivare autonomamente acqua pubblica (quali pozzi, sorgenti o corsi idrici superficiali) sono tenuti al pagamento di un canone annuo per l’uso delle acque prelevate.
    Il versamento dei canoni per l’uso dell’acqua pubblica in Regione Lombardia è disciplinato dall’articolo 6 della legge regionale 29 giugno 2009, n. 10 e s.m.i.
    Gli importi unitari dei canoni demaniali per l’uso delle acque pubbliche per l’anno 2017 sono stati resi noti con il D.d.s.12793 del 1 dicembre 2016 pubblicato sul B.U.R.L. (Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia) Serie Ordinaria n. 50 del 12 dicembre 2016, comprensivo dell’allegato A – “Tabella dei canoni per l’uso di acqua pubblica – anno 2017”.
    Il canone demaniale per l’uso dell’acqua è annuo ed anticipato, l’obbligo al pagamento si origina al 1 gennaio dell’anno di riferimento e va versato in un’unica soluzione anticipatamente entro il 31/03/2017.

Regione Lombardia invierà entro marzo 2017 a tutti i soggetti titolari, un avviso di scadenza del pagamento per ogni utenza di acqua pubblica, avviso che riporterà:

  • la somma da versare a titolo di canone per l’anno 2017;
  • le modalità per effettuare il pagamento della somma richiesta.

Se avete bisogno di aiuto o necessitate di chiarimenti, potete contattarci utilizzando i riferimenti inseriti nella pagina contatti.

scadenze ambientale
MARZO: MESE DI SCADENZE

Vi ricordiamo che il mese di marzo porta con sé alcune scadenze relative alle utenze idriche ed alla polizia idraulica. In particolare, entro il 31 marzo è necessario provvedere a:

  • denuncia annuale delle acque derivate nel 2015 da pozzo, sorgente o corso d’acqua superficiale alla Provincia entro il cui territorio ricadono le opere di presa.
    La denuncia delle misurazioni delle portate e dei volumi di acqua derivata deve essere effettuata tramite la modulistica apposita, disponibile sul sito internet: http://www.provincia.bergamo.it
  • versamento del canone annuo per l’uso delle acque prelevate autonomamente da pozzo, sorgente o corso d’acqua superficiale. Il versamento dei canoni per l’uso dell’acqua pubblica in Regione Lombardia è disciplinato dall’articolo 6 della legge regionale 29 giugno 2009, n. 10 e s.m.i. Il canone demaniale per l’uso dell’acqua è annuo ed anticipato, l’obbligo al pagamento si origina al 1 gennaio dell’anno di riferimento.
  • versamento del canone di polizia idraulica, dovuto da chi ha attiva una concessione per l’occupazione e l’uso di beni del demanio e patrimonio indisponibile dello stato per l’anno 2016. Il versamento va effettuato utilizzando il bollettino postale pre-compilato allegato alla lettera di richiesta di pagamento del canone (canone regionale di polizia idraulica) anno 2016, che verrà inviato dall’Ufficio Tributi della Regione Lombardia o dell’ente responsabile per il reticolo idrico interessato dalla concessione demaniale.

Se avete bisogno di aiuto o necessitate di chiarimenti, contattateci scrivendo a: consulenza@estambiente.it o ingegneria@estambiente.it