bonifica dall’amianto censimento amianto manufatti bonifiche
Amianto: Enti Pubblici e privati detentori di immobili
OPERATORI CHIAMATI A TUTELARE IL PATRIMONIO ATTRAVERSO L’IMPEGNO A VALUTARE LA PRESENZA DI AMIANTO

Nel secondo semestre dell’anno 2014 EST è stata impegnata in un corposo lavoro di indagine in circa 50 immobili a destinazione promiscua (residenziale, commerciale ed uffici), dislocati sul territorio regionale, con presenza di manufatti potenzialmente contenenti amianto. Come già evidenziato in nostri precedenti articoli tecnici, Regione Lombardia è Ente particolarmente attento al tema ed ha avviato, già dall’inizio degli anni 2000, un importante programma per censimento, bonifica e rimozione/smaltimento di tutti i materiali contenenti amianto (MCA) sul territorio regionale. Al febbraio 2012, le ASL regionali hanno ricevuto più di 60.000 segnalazioni di presenza di materiali contenenti amianto, mentre una successiva mappatura tramite telerilevamento aereo ha permesso di stimare, per le sole coperture in cemento-amianto, un volume di circa 2,5 milioni di mc, pari ad oltre 200 km2 di superficie. L’attività di indagine svolta da EST è stata attuata secondo una procedura dettagliata, preventivamente valutata e concordata con il Committente, articolata…

...Continua a leggere...

Regione Lombardia: censimento manufatti contenenti amianto
Scadono il 31 gennaio i termini per la segnalazione all'ASL competente

Come precedentemente segnalato, si ricorda che la recente Legge Regionale n. 14 del 31 luglio 2012 ha modificato ed integrato la precedente Legge Regionale n. 17 del 29 settembre 2003 “Norme per il risanamento dell’ambiente, bonifica e smaltimento dell’amianto”, rilanciando tutte le attività connesse al censimento degli edifici contenenti amianto. In particolare, il nuovo articolo 8 bis della modificata L.R. 17/2003 prevede che la mancata effettuazione del “Censimento”, ovvero la mancata segnalazione all’ASL competente per territorio della presenza di materiali contenenti amianto nel proprio edificio, comporti l’applicazione, da parte dell’amministrazione comunale, di una sanzione  amministrativa da  100  a 1.500 euro. Le sanzioni scatteranno  dal 1° febbraio  2013. Indirettamente, la nuova Legge rende ancora più stringente l’obbligo, in carico a tutti i proprietari di immobili con materiali contenenti amianto, di predisporre e attuare  un adeguato  “programma di controllo e manutenzione” di tali materiali, al fine di ridurre al minimo la dispersione…

...Continua a leggere...

Dopo qualche anno di relativa pausa, la Regione Lombardia rilancia la sua politica in materia di “risanamento dell’ambiente, bonifica e smaltimento dell’amianto”, grazie alla Legge Regionale n. 14 del 31 luglio 2012. Tra l’altro, riceve nuovo impulso anche il cosiddetto “Censimento amianto”, in particolare con l’introduzione di una sanzione nel caso di mancata segnalazione. Ma andiamo con ordine. Un obiettivo ambizioso Con la Legge Regionale n. 17 del 2003, e con il successivo Piano Regionale Amianto Lombardia (PRAL) del gennaio 2006, la Regione Lombardia aveva avviato un ambizioso programma per la bonifica e la rimozione/smaltimento di tutti i materiali contenenti amianto presenti sul territorio regionale. Un tassello fondamentale di questo programma era il citato “Censimento amianto”, avente lo scopo di censire la presenza di amianto, o di materiali contenenti amianto, in Lombardia. Un’iniziativa rivolta a enti pubblici, aziende private e anche al privato cittadino, che però non ha avuto il…

...Continua a leggere...