Assemblea Generale dell’Albo nazionale gestori ambientali

Come già segnalato in articoli precedenti, si ricorda che a partire dal 1° giugno 2015 si applica il Regolamento (UE) n. 1357/2014 del 18 dicembre 2014 che sostituisce l’allegato III della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa ai rifiuti pericolosi e che abroga alcune direttive. Con questo Regolamento sono modificati i codici H (i nuovi codici saranno identificati con le lettere HP) che definiscono le caratteristiche di pericolo dei rifiuti per allineare i criteri di classificazione a quelli contenuti nel Regolamento (CE) n. 1272/2008. Gli effetti pratici più evidenti dell’applicazione del nuovo Regolamento sono i seguenti: nel caso di Rifiuti caratterizzati da coppie di codici CER “a specchio” (l’uno pericoloso e l’altro no) sarà necessario riverificare la scelta del CER corretto, applicando i nuovi criteri di assegnazione dei codici di pericolo HP, basandosi sulla presenza di sostanze pericolose nel rifiuto; nel caso di Rifiuti identificati come Pericolosi…

...Continua a leggere...

Formaldeide cancerogena
Formaldeide cancerosa: modifica della classificazione CLP rinviata al 1 gennaio 2016
Posticipata al 1° gennaio 2016 l’entrata in vigore della nuova classificazione di pericolosità di alcune sostanze chimiche, tra cui la formaldeide.

Facciamo riferimento ai nostri precedenti articoli pubblicati, che hanno introdotto importanti novità in termini di classificazione delle sostanze, per evidenziare che con il Regolamento (UE) 2015/491 del 23 marzo 2015 è stata posticipata al 1° gennaio 2016 l’entrata in vigore della nuova classificazione di pericolosità di alcune sostanze chimiche ai sensi del Regolamento (CE) n. 1272/2008 (Regolamento CLP). Si ricorda che, tra le varie sostanze la cui classificazione viene modificata, di particolare interesse è la formaldeide, ampiamente utilizzata in diversi settori produttivi (industria chimica, trasformazione delle materie plastiche, solventi, vernici, mobili, pannelli in legno truciolato, collanti, cosmetici, industria tessile, settore sanitario, settore alimentare, ecc.). Non esitare a contattarci utilizzando il form dei contatti, i ns. tecnici sono a disposizione per eventuali chiarimenti in merito.  

...Continua a leggere...