Riconosciuta una malattia professionale per un uso eccessivo del mouse

Per la prima volta in Italia, è stata accertata e riconosciuta una malattia professionale legata all’eccessivo utilizzo del mouse, con una inabilità lavorativa pari al 15 per cento. Un riconoscimento di grande importanza, costituendo di fatto un precedente per la valutazione di tecnopatie legate all’utilizzo intensivo e prolungato delle nuove tecnologie informatiche. La vicenda ha riguardato un impiegato bancario cinquantenne, dipendente di un istituto di credito dal 1983, addetto alla movimentazione titoli, con un utilizzo…