denuncia acque derivate

I soggetti che derivano acque pubbliche (da pozzo, sorgente o corso d’acqua superficiale) per uso connesso ad attività aventi fini di lucro sono tenuti a presentare la denuncia annuale delle acque derivate nel 2014 alla Provincia entro il cui territorio ricadono le opere di presa.

Tale denuncia deve essere effettuata entro il termine del

SCADENZA: 31 marzo 2015

La denuncia delle misurazioni delle portate e dei volumi di acqua derivata deve essere effettuata tramite la modulistica apposita, disponibile sul sito internet: http://www.provincia.bergamo.it

La modulistica deve poi essere spedita al seguente indirizzo:

Provincia di Bergamo
Settore Tutela risorse naturali
Servizio Risorse idriche
Via Tasso 8, 24121 Bergamo

Siamo a disposizione per ogni eventuale chiarimento o per aiutarvi nella compilazione di quanto richiesto.

Contattateci: consulenza@estambiente.it, ingegneria@estambiente.it

Netta semplificazione della normativa regionale in materia di procedure per il rinnovo delle concessioni dei pozzi d’acqua: oltre ventimila punti di prelievo, utilizzati nel 60 per cento dei casi per uso irriguo-agricolo, mentre il restante 40 per cento è utilizzato a scopo potabile-industriale. Le nuove procedure hanno introdotto il sistema dell’autocertificazione, con l’ausilio di metodologie informatiche. Da un lato, i gestori dei pozzi potranno usufruire di una proroga temporale per l’istanza di rinnovo e, dall’altro, le Province potranno accelerare l’iter di verifica e di rilascio delle concessioni.

Tutti i dettagli sul sito della Regione Lombardia
Vedi anche il sito della Direzione Generale Ambiente Energia e Reti