isi 2016
Finanziamenti alle imprese in materia di sicurezza: al via il Bando INAIL “Isi 2016”
Messi in campo 245 milioni di euro che, a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa, verranno erogati secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande

Anche quest’anno l’INAIL ripropone il “ bando isi 2016 ”, ovvero finanziamenti in conto capitale, a fondo perduto, delle spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, anche a favore di imprese individuali.

Complessivamente, sono messi a disposizione circa 245 milioni di euro, fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Nel dettaglio, sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:
1.    Progetti di investimento
2.    Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
3.    Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
4.    Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

…Continua a leggere…

Buone notizie per le micro, piccole e medie imprese operanti in Lombardia (in sigla PMI), grazie a un accordo tra la Regione Lombardia e la Banca Europea per gli Investimenti (BEI), che prevede il finanziamento del fabbisogno di capitale circolante connesso all’espansione commerciale mediante l’erogazione, in compartecipazione con il sistema bancario, di finanziamenti chirografari.
In una prima fase, è prevista una dotazione finanziaria di 250 milioni di euro, a cui potranno accedere le PMI in possesso dei seguenti requisiti:

  • sede operativa in Lombardia;
  • operative da almeno 24 mesi;
  • appartenenti ai settori manifatturiero, servizi alle imprese, commercio all’ingrosso, costruzioni (il bando dettaglia gli esatti codici di attività ATECO ammissibili).

L’intervento finanziario sarà costituito da un finanziamento e da un contributo in conto interessi, con importi variabili tra 50mila e 500mila euro. Le domande di assegnazioni possono essere richieste, solo in via telematica, a partire dal 9 gennaio 2012, fino a esaurimento dei fondi.
Tutte le informazioni sul sito della Regione Lombardia, cliccando qui:
http://www.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Attivita&childpagename=Imprese%2FWrapperBandiLayout&cid=1213476276334&p=1213476276334&packedargs=menu-to-render%3D1194454819545&pagename=MPRSWrapper

Sarà attivo fino al 7 marzo 2012 lo “Sportello online INAIL” per l’assegnazione di 205 milioni di euro stanziati per finanziare progetti finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nelle aziende italiane. Lo stanziamento rappresenta la seconda tranche di un ammontare complessivo di circa 850 milioni, messi a disposizione dall’INAIL nel corso del triennio 2011-2013.
Nello specifico, gli incentivi hanno ad oggetto progetti di investimento per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, e consiste in un contributo in conto capitale pari al 50 per cento dei costi sostenuti, con un massimo di 100mila euro.
Tutti i dettagli cliccando qui.

In questi tempi di crisi, la notizia merita il massimo risalto: 118 milioni di euro sono a disposizione delle imprese lombarde per sviluppare la ricerca e l’innovazione in dieci settori strategici: agroalimentare; aerospazio; edilizia sostenibile; automotive; energia e fonti rinnovabili; biotecnologie; Ict; materiali avanzati o nuovi materiali; moda e design; meccanica di precisione, metallurgia e beni strumentali.

E’ questo l’importante risultato di un accordo tra la Regione Lombardia e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che concorrono in parti uguali al finanziamento dell’iniziativa.

Il bando per la richiesta dei contributi è stato aperto ufficialmente lo scorso 3 ottobre: “Si tratta di una iniziativa di straordinaria importanza – ha commentato il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni – soprattutto in un periodo come questo, attraverso la quale promuoviamo la realizzazione di progetti di ricerca industriale e di attività di sviluppo sperimentale da parte di piccole e medie imprese lombarde. Lo scopo del bando è di innalzare il contenuto tecnico-scientifico di prodotti e processi che favoriscano la competitività del sistema produttivo e scientifico lombardo“.

Le domande possono essere presentate entro il 23 novembre 2011 secondo una procedura totalmente informatizzata, con riferimento al portale regionale https://gefo.servizirl.it, dove è possibile reperire tutte le informazioni di dettaglio.