Formaldeide cancerogena
Formaldeide Cancerogena: Dal 1 gennaio entra in vigore la nuova classificazione
Dal 1 Gennaio 2016 la classificazione della formaldeide passa da cancerogeno “sospetto” a cancerogeno “presunto o certo”. Ecco cosa cambia.

  AGGIORNAMENTO 2017. Poiché l’argomento è attuale e molto delicato abbiamo creato una pagina specifica relativa al rischio formaldeide. Resta aggiornato e approfondisci la lettura cliccando qui.   La formaldeide rientra nelle sostanze che sono state oggetto di modifica della relativa classificazione ai sensi del Regolamento (CE) n. 1272/2008 (Regolamento CLP). Tale modifica è normata dai Regolamenti CEE/UE 05/06/2014 n° 605 e CEE/UE 23/03/2015 n° 491. In pratica, la Formaldeide passa da cancerogeno “sospetto” a cancerogeno “presunto o certo”. La nuova classificazione è, quindi, la seguente: Carc. 1B; H350 “Può provocare il cancro” Tale attribuzione si applica a partire dal 1° gennaio 2016. La Formaldeide o i prodotti che la possono rilasciare sono ampiamente utilizzati in diversi settori produttivi (industria chimica, trasformazione delle materie plastiche, solventi, vernici, mobili, pannelli in legno truciolato, collanti, cosmetici, industria tessile, settore sanitario, settore alimentare, ecc.). Tra le attività con possibile esposizione vanno comprese: Tutte le…

...Continua a leggere...

Formaldeide cancerogena
Formaldeide cancerosa: modifica della classificazione CLP rinviata al 1 gennaio 2016
Posticipata al 1° gennaio 2016 l’entrata in vigore della nuova classificazione di pericolosità di alcune sostanze chimiche, tra cui la formaldeide.

Facciamo riferimento ai nostri precedenti articoli pubblicati, che hanno introdotto importanti novità in termini di classificazione delle sostanze, per evidenziare che con il Regolamento (UE) 2015/491 del 23 marzo 2015 è stata posticipata al 1° gennaio 2016 l’entrata in vigore della nuova classificazione di pericolosità di alcune sostanze chimiche ai sensi del Regolamento (CE) n. 1272/2008 (Regolamento CLP). Si ricorda che, tra le varie sostanze la cui classificazione viene modificata, di particolare interesse è la formaldeide, ampiamente utilizzata in diversi settori produttivi (industria chimica, trasformazione delle materie plastiche, solventi, vernici, mobili, pannelli in legno truciolato, collanti, cosmetici, industria tessile, settore sanitario, settore alimentare, ecc.). Non esitare a contattarci utilizzando il form dei contatti, i ns. tecnici sono a disposizione per eventuali chiarimenti in merito.  

...Continua a leggere...

SDS monitoraggio della formaldeide classificata cancerogena Rischio formaldeide
Monitoraggio della formaldeide in ambiente di lavoro
FORMALDEIDE FREQUENTE SOTTOPRODOTTO IN MOLTEPLICI PROCESSI INDUSTRIALI

AGGIORNAMENTO 2017. Poiché l’argomento è attuale e molto delicato abbiamo creato una pagina specifica relativa al rischio formaldeide. Resta aggiornato e approfondisci la lettura cliccando qui. Il regolamento (UE) n. 605/2014 modifica la classificazione della formaldeide, inserendola nella categoria cancerogena 1/B. Questa decisione obbliga una revisione del documento di valutazione dei rischi (DVR) costringendo il datore di lavoro ad “evitare o ridurre”, per quanto tecnicamente possibile, l’utilizzo dell’agente cancerogeno. Tuttavia non è sufficiente escluderne la presenza solo perché non utilizzata. La formaldeide, infatti, è un frequente sottoprodotto di numerosi processi industriali. E’ quindi necessario svolgere un’attenta valutazione dei processi produttivi per poter escludere o valutare una campagna di monitoraggio della formaldeide. Il laboratorio Est svolge rilevamenti in campo per la verifica della presenza della formaldeide con metodi ad elevata sensibilità e selettività quali: Manuale Unichim 487:79 (metodo accreditato) Metodo Niosh 2541:1994 Radiello ediz.0.1/03 campionamento passivo I nostri tecnici sono a disposizione…

...Continua a leggere...

SDS monitoraggio della formaldeide classificata cancerogena Rischio formaldeide
Formaldeide classificata “cancerogena” dal primo aprile 2015 *Posticipata
Importante novità in materia di valutazione del rischio chimico: dal primo aprile 2015* Formaldeide "classificata cancerogena, 1/B" e non più come “sospetta cancerogena”. In caso di utilizzo in azienda, è necessario revisionare il Documento di Valutazione dei Rischi e adeguare le misure di prevenzione e protezione, tra cui la sorveglianza sanitaria.

L’innovazione è contenuta nel “REGOLAMENTO (UE) N. 605/2014 DELLA COMMISSIONE del 5 giugno 2014”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 06 giugno 2014, recante “modifica, ai fini dell’introduzione di indicazioni di pericolo e consigli di prudenza in croato e dell’adeguamento al progresso tecnico e scientifico, del regolamento (CE) n. 1272/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele”. La nuova classificazione della Formaldeide, ai fini della vigente normativa in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, fa scattare, nel caso di utilizzo di tale sostanza in ambito aziendale, l’applicabilità del Titolo IX Capo II Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81, ovvero le disposizioni relative alla “protezione da agenti cancerogeni e mutageni”. In pratica, risulta necessario revisionare il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), sulla base degli “obblighi del datore di lavoro” di cui agli articoli 235 e…

...Continua a leggere...