Nel nostro Paese sono presenti (con riferimento all’aprile 2012) 1152 siti soggetti alla normativa cosiddetta “a rischio rilevante” – ovvero le Direttive Seveso e le norme successive – che hanno visto verificarsi, tra il 2005 e il 2012, 222 “incidenti rilevanti”. Su questa base, forte della sua esperienza e della sua capillare presenza sul territorio, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha pubblicato un volume di grandissimo interesse: “Le attività a rischio di incidente rilevante in Italia”, curato dalla Direzione centrale prevenzione e sicurezza tecnica, con il contributo dei vari comandi provinciali. Un’opera ponderosa (circa 250 pagine) che vuole sostanzialmente “capitalizzare” le competenze acquisite e le esperienze vissute, al fine di costituire un utile e autorevole punto di riferimento per gli addetti ai lavori, sia livello di aziende, sia di enti pubblici e di controllo. Dopo aver delineato la legislazione vigente in materia, il volume illustra la concreta realtà…

...Continua a leggere...