recupero locali seminterrati lombardia
Regione Lombardia promuove il recupero dei locali seminterrati
Regione Lombardia ha approvato la Legge Regionale n. 7 del 10/03/2017 “Recupero dei vani e locali seminterrati esistenti”, con l’obiettivo di limitare il consumo di suolo dedicato all’edificazione.

COSA PREVEDE LA LEGGE REGIONALE Articolo 1 – finalità e presupposti – “La Regione promuove il recupero dei vani e locali seminterrati ad uso residenziale, terziario o commerciale, con gli obiettivi di incentivare la rigenerazione urbana, contenere il consumo di suolo e favorire l’installazione di impianti tecnologici di contenimento dei consumi energetici e delle emissioni in atmosfera”. SI TRATTA DI UNA GRANDE OPPORTUNITA’ PER CHIUNQUE SIA IN POSSESSO DI UN IMMOBILE DOTATO DI PIANO SEMINTERRATO: AMPLIARE la metratura a disposizione per la residenza o per la gestione della propria attività DARE VALORE aggiunto all’immobile stesso La Legge prevede che il recupero dei seminterrati si prefiguri come un intervento di ristrutturazione edilizia. E’ però necessario prevedere e valutare: il rispetto di tutte le prescrizioni igienico-sanitarie vigenti; l’installazione di opere di isolamento termico in conformità alle prescrizioni tecniche in materia contenute nelle norme nazionali, regionali e nei regolamenti vigenti, finalizzate ai consumi energetici; l’abbattimento…

...Continua a leggere...

Radon nelle scuole: una Linea Guida INAIL

In un recente articolo abbiamo approfondito il cosiddetto rischio radon, illustrando i suoi non trascurabili rischi di carattere sanitario per la salute pubblica. A completamento di tale trattazione, vogliamo ora segnalare una pubblicazione tecnica INAIL, che affronta nel dettaglio le problematiche connesse al radon negli edifici scolastici. “Una scuola senza radon” – è questo il titolo della guida – vuole affrontare il tema degli effetti connessi all’esposizione al radon in modo semplice, chiaro ed efficace, con uno stile prettamente divulgativo. Uno strumento rivolto sia agli utenti della scuola, ovvero gli studenti, sia al personale che vi opera, docente e non docente, e ovviamente dirigenziale. In questa ottica, il volumetto si presta a una duplice modalità di lettura: il testo principale come veicolo delle informazioni “base”, la rubrica “Per saperne di più’” rivolta a quanti desiderano approfondimenti di tipo tecnico, scientifico e normativo. Nel dettaglio, il documento descrive gli elementi conoscitivi…

...Continua a leggere...

Radon indoor: un problema emergente
L’eccessiva presenza di questo gas, in particolari contesti abitativi e di comunità, rappresenta un non trascurabile rischio sanitario per la salute

In questi ultimi anni, sta emergendo un rischio sanitario che potremmo definire “nuovo”: il gas radon, un cancerogeno accertato di classe I, che rappresenta uno dei maggiori, se non addirittura il secondo, fattore di rischio per tumore polmonare dopo il fumo di sigaretta. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, in Lombardia il 15 per cento dei tumori polmonari è addebitale all’esposizione a gas radon indoor, ovvero in ambienti di vita o di lavoro. In questa ottica, la Regione Lombardia ha predisposto le “Linee guida Regionali per la prevenzione delle esposizioni al gas radon in ambienti indoor”, illustranti indirizzi progettuali per la prevenzione dall’inquinamento da gas radon degli edifici di nuova costruzione e per la bonifica di quelli esistenti. Cos’è il radon? Il radon è un gas nobile radioattivo, incolore e inodore, derivante dal decadimento radioattivo dell’uranio, presente naturalmente nelle rocce e nei suoli quasi ovunque, con concentrazioni variabili secondo la tipologia…

...Continua a leggere...