In data 02/08/2013, Regione Lombardia ha pubblicato sul BURL la Deliberazione Giunta regionale 25 luglio 2013 – n. X/495  “Linee guida per il recupero delle cave nei paesaggi lombardi in aggiornamento dei piani di sistema del piano paesaggi­stico regionale.” Il PPR lombardo ha provveduto ad analizzare i principali fenomeni di degrado presenti nel territorio regionale, fornendo indirizzi per la loro riqualificazione, contenimento e prevenzione del rischio. In tal senso, gli ambiti di cava sono stati identificati come punto di partenza di una più ampia azione di recupero e riqualificazione dei contesti paesaggistici in cui sono inserite. Il documento, in attuazione quindi al Piano Paesaggistico Regionale, ha l’obiettivo di fornire indicazioni per orientare le decisioni degli enti locali,  e si pone anche come strumento di lavoro per progettisti e proprietari, tutti soggetti coinvolti a vario titolo nel processo di recupero degli ambiti di cava. Si sviluppa partendo da un inquadramento del…

...Continua a leggere...

La “restituzione grafica” nella progettazione di recuperi ambientali: un passo fondamentale
Grazie alle tecnologie informatiche, la visualizzazione tridimensionale dei progetti di recupero di discariche, cave, siti dimessi e simili, riveste una grande importanza, anche e soprattutto nei confronti degli enti e delle autorità preposte alla valutazione e all’approvazione del progetto stesso.

Nell’insieme delle attività legate all’uso, alla tutela e alla valorizzazione del territorio, gli interventi di “recupero ambientale” rivestono un’importanza sempre maggiore, sia per la crescente attenzione del legislatore, sia per la grande sensibilità dell’opinione pubblica. Progettare un intervento di “recupero ambientale” di una discarica, di una cava o di un vasto sito dismesso, richiede una notevole professionalità, anche per la necessità di rapportarsi con enti e autorità pubbliche, per loro natura non “specialisti” della materia. Un’interazione spesso non facile, che evidenzia tutta la necessità di “visualizzare” il progetto di recupero in modo immediato e intuitivo, ovvero in modo “grafico e tridimensionale”, con la massima comprensione anche per i non addetti ai lavori.

...Continua a leggere...