La “nuova” Direttiva Macchine – che poi tanto nuova ormai non è più, essendo entrata in vigore nel febbraio 2010 – relativamente agli “accessori di sollevamento”, ha introdotto rigorosi e stringenti obblighi in materia di verifiche periodiche, il più delle volte ancora disattesi. Una materia importante e delicata, sia dal punto di vista sostanziale, sia formale, che vogliamo ora approfondire. Cosa dice la Legge Il Decreto Legislativo 27 gennaio 2010 n. 17, di attuazione della direttiva comunitaria 2006/42/CE, considera “macchine” anche i seguenti prodotti (articolo 2 comma 2): accessori di sollevamento: componenti o attrezzature non collegate alle macchine per il sollevamento, che consentono la presa del carico, disposti tra la macchina e il carico oppure sul carico stesso, oppure destinati a divenire parte integrante del carico e ad essere immessi sul mercato separatamente; anche le imbracature e le loro componenti sono considerate accessori di sollevamento; catene, funi e cinghie. In…

...Continua a leggere...