Attestazione di conformità pcb
Analisi di PCB nei terreni (Policlorobifenili)
Il risultato dell’analisi può variare in funzione del metodo utilizzato? Spesso i laboratori di controllo, sul territorio nazionale, applicano metodi diversi non sempre equivalenti tra loro.

I PCB sono composti organici non presenti in natura, trattasi di bifenili con atomi di cloro in sostituzione degli atomi di idrogeno. La sostituzione nelle 10 posizioni disponibili genera 209 congeneri. Il numero e la posizione degli atomi di cloro influenzano la tossicità dei PCB quindi, ai fini di una valutazione di carattere igienico ambientale, è fondamentale l’identificazione delle singole molecole. Fino alla metà degli anni ‘80 erano disponibili sul mercato miscele di PCB con diverse denominazioni commerciali, tra queste ha assunto un uso prevalente la denominazione Aroclor. Gli utilizzi prevalenti furono: oli dielettrici nei trasformatori e nei condensatori nonché fluidi diatermici, oli da taglio, lubrificanti, ritardanti di fiamma, ecc. I PCB sono estremamente resistenti alla degradazione chimica e biologica, persistono nell’ambiente e possono essere trasportati a grandi distanze dal luogo di utilizzo. I PCB sono poco solubili in acqua mentre sono molto solubili negli olii e nei solventi organici….

...Continua a leggere...